Uomini e Donne

Uomini & Donne e poi... 10/6/14 Giuliano e l'amore impossibile

Per Margherita

Torniamo a parlare delle Dame e dei Cavalieri del Trono Over e si torna ad Ennio. Gemma si ricorda (www.mariadefilippi.it) delle signore che venivano per lui in studio, la prima “abbastanza agguerrita”, Maria Cristina che “non voleva mollare la presa”; si presentò in studio dicendo che lui era un uomo determinato, ma la loro storia naufragò poco dopo a causa del modo di vivere della signora, aveva l’abitudine di “dormire” con i suoi cani e questo al Cavaliere non piaceva. Oggi Gemma ricorda che lui destava parecchia curiosità ed interesse per la sua personalità forte e spiccata e riusciva “con solo due parole” a far tacere l’intero studio; Ennio elargiva regali alle signore che frequentava, Gemma rammenta che si sentiva con lui anche se nel frattempo conosceva altre dame. Tra Ennio e Maria Cristina la storia non andò a buon fine anche a causa di ciò che pensava di lei, lui le aveva regalato uno Swatch e lei preferiva secondo lui i Daytona;

Ennio
Ennio

Gemma oggi sostiene che di lui poteva colpire soprattutto il suo stato sociale, essendo imprenditore e per questo creava una situazione di forte curiosità attorno a sé. Per Ennio, dopo la fine della storia con Maria Cristina, venne Cristina Maria, anche lei pronta con qualche timore a trasferirsi ad Udine, ma la cosa non avvenne poiché in studio il Cavaliere mostrò dei dubbi se invitare la dama a casa propria. Si torna ad Odette, non ne voleva sapere più di Antonio, ma allo stesso tempo non l’aveva dimenticato nonostante arrivassero signori per lei in trasmissione; Antonio oggi ricorda che, mentre stava a cena con Arianna, ricevette una chiamata da Odette e ciò non fu gradito alla prima. In studio il cavaliere, che oggi dice che lo fece perché “non gli andava di litigare”, acconsentì, ma poi tornato in puntata ribadì che non accettava di ricevere una tale imposizione da lei, cosa che non riceveva neppure da sua madre e suo padre.

Antonio
Antonio

La storia con Arianna proseguì per oltre un mese, poi lei rivelò di averlo sentito poche volte pensando che non ci fosse tutto questo interesse per lei; Antonio ricorda che di lì a poco chiusero le loro telefonate e i loro incontri e successivamente in studio per lui arrivarono nuove signore, una fra tutte, Eleonora. Con la dama, convinta che lui non fosse stato ancora colpito da una donna, sembrava essere scoccato il colpo di fulmine… Dopo le vacanze, si torna a Giuliano e Margherita, lei rivelò che lui l’aveva invitata in Costiera Amalfitana, ma lei voleva che prima la andasse a trovare a Roma e la loro frequentazione per questo motivo si era interrotta; Giuliano spiegò che la causa era dovuta a dei problemi che aveva con suo padre, poi risolti, aggiungendo che forse i loro caratteri non erano compatibili.

Margherita
Margherita

Tina attaccò il cavaliere, convinta che non aveva mai mostrato un serio interesse (www.mariadefilippi.it) per la dama, Margherita ribadì che, pur se la storia non aveva funzionato, nutriva ancora dei sentimenti per lui. L’amore impossibile per Margherita fece commuovere Giuliano durante un ballo con lei, Tina lo invitò ad aprirsi nei suoi confronti. Giuliano ai giorni nostri ricorda quando uscì in coppia una sera a cena e lei chiese “la prova del bacio”, andata poi a buon fine e terminata in albergo, dove le effusioni furono “affaticate” dalla presenza del chiuauah di lei. Successivamente in un’esterna da soli in studio, Margherita chiese a Giuliano di cenare insieme ma lui tergiversò, ballò con lui su una canzone durante la quale promise che avrebbe impiegato quel tempo per conoscersi meglio; oggi Giuliano chiude definitivamente con lei, dice che poteva essere la sua compagna, ma la fine della storia è stata per lui “una liberazione”!

Armando e Marisa
Armando e Marisa

Dopo Margherita, Giuliano posò gli occhi su un’altra signora ricevendo in studio degli attacchi dalla prima che lo accusava di essere un “buffone” e altre epiteti che il cavaliere oggi preferisce non ricordare. Dagli amori impossibili a quelli infuocati, si torna ad Armando e Marisa, lui la invitò a cena in un bel ristorante nel centro di Roma con la presenza anche di un violinista che suonava “Pensami” di Iglesias, su cui poi ballarono; poi di fronte all’hotel i due si salutarono con tanta passione di lui, del quale Marisa diceva che non smetteva di pensarla neppure quando andava a letto. Armando amava definirsi un “vero amatore” e voleva arrivare “al sodo” con Marisa, temendo che il suo cuore potesse cedere da un momento all’altro; chiese dunque a Maria di chiamare il suo medico il quale al telefono confermò che sessualmente non aveva problemi, lui oggi ci ride su – volevo fare il giovincello di quarant’anni, ma ne avevo ottanta e passa! - 

Giuseppe ed Agata
Giuseppe ed Agata

Dopo la conferma del medico, Armando più deciso che mai a “chiudere” con Marisa, volò a Pinerolo da lei dove fecero un giro al Luna Park e in hotel, in cui però, dopo la promessa di rivedersi in camera, inesorabilmente lei lo trovò addormentato… Si parla poi di Giuseppe, Antonio lo ricorda come un “tombeur de femme” che amava essere sempre elegante, ben vestito e profumato, venne per lui una signora, Agata che voleva rimanere una giornata in più con lui per conoscerlo meglio; nelle puntate successive, mentre lei pensava di non piacerle, Giuseppe disse che l’avrebbe voluta sposare trovando Rosetta a suo favore che spronava la signora ad accettare la sua compagnia perché era “un brav’uomo” e lei “una brava signora”.

Edda
Edda

Antonio ricorda con divertimento anche le gare di ballo, in cui partecipava anche Tina nella squadra delle donne, lui era il caposquadra degli uomini, Edda quella delle signore; Edda dice che apprezzava la gara perché era una ballerina e la gradiva anche se spesso si arrabbiava. Antonio la ricorda come “una forza della natura”, rammenta le discussioni con Garrison e gli unici momenti in cui non litigava con Giuliano perché entrambi volevano portare il risultato a casa. Edda a sua volta racconta come tutti si arruffianavano a lei, era diventata la capogruppo e tutti le andavano vicino per ricevere un gesto di benevolenza… Continua

Michele B.