C'e' posta per te

Le altre storie... Quasi felice

Puntata del 17/03/18

Le altre storie... Quasi felice

Correlati

 

Domenica, una bella signora di mezza età, molto giovanile e curata entra in studio e Maria inizia a raccontare: - Domenica ha due figli, Cristina con cui va d’accordo e Pino che invece non la vuole più vedere da ben otto anni e mi ha detto: “Sono otto anni che convivo con un uomo, sono finalmente felice perché ho capito cosa vuol dire amare ed essere amata. Mio figlio conosce quest’uomo e non penso che sia questo il motivo per il quale non mi parla più, credo che lui non abbia mai accettato la separazione da suo padre.
Io penso di essere stata una buona madre e di esserlo ancora, penso di essere stata una moglie infelice per ventiquattro anni e di aver accettato di esserlo per crescere i miei figli ma, diventati grandi loro, io non ce l’ho fatta più”

Le altre storie... Quasi felice

Maria continua: – Torniamo indietro di tanti anni, lei partorisce suo figlio Pino quando aveva solo 15 anni, era già sposata, subito dopo il parto continua a lavorare. E’ chiaro che nel suo matrimonio lavorava più lei che suo marito, faceva le pulizie per 10 ore al giorno, poi tornava a casa e si occupava delle faccende domestiche e di suo figlio. Il suo ex marito lavorava al massimo due giorni a settimana e quello che guadagnava non lo metteva mai in casa. Nasce un’altra figlia, Cristina, ma la situazione non cambia, è sempre Domenica a lavorare più di tutti! L’unico lato positivo è che il suo ex marito era molto legato ai figli e Pino, in special modo, era molto legato al suo papà. Quando si litigava in casa la raccomandazione di suo figlio era sempre la stessa:

Le altre storie... Quasi felice

“Mamma, tu ha ragione ma promettimi che non lascerai mai papà!”. E lei andava avanti, le giornate sempre uguali, faticose e infelici, mai uno svago, una cena fuori, mai un cinema, mai un parrucchiere. Quando Pino ha ventiquattro anni e Cristina diciotto, una mattina, Domenica esausta di tutti i sacrifici, lascia un biglietto a suo marito e se ne va da quella casa, si trova un piccolo appartamento in affitto a dieci km di distanza, trova un lavoro in una gelateria e inizia una nuova vita. In questi anni Cristina è andata regolarmente a trovarla, Pino neppure una volta. Nel 2009 vede arrivare suo figlio alla gelateria dove lavorava, Pino ha 31 anni, scoppia in lacrime per la gioia,

Le altre storie... Quasi felice

si avvicina al tavolino, lo abbraccia e cominciano a parlare come se nulla fosse. Pino le racconta che si è fidanzato e che si vuole sposare e la prega di rientrare a casa. Domenica, dopo otto anni decide di ritornare e, da separata, rimane in quella casa per due anni, sperava che qualcosa fosse cambiato nel lungo periodo di assenza ma il marito era sempre la stessa identica persona. Scappa di nuovo e adesso che sono passati altri otto anni ha deciso di riprovare ad avere un rapporto con suo figlio che nel frattempo non si è mai più fatto sentire. -
Il postino Gianfranco si trova a Velbert (Germania) per consegnare la posta al sig. Pino, lo trova sul luogo di lavoro, una pizzeria, è molto imbarazzato e accenna un sorriso nell’accettare l’invito.

Le altre storie... Quasi felice

Domenica non riesce a contenere la commozione e la paura di non essere accettata neppure questa volta. Un uomo di quarant’anni, non troppo alto, un poco opulento e sempre più imbarazzato fa il suo ingresso in studio, Maria gli spiega in cosa consiste la trasmissione ma alla comparsa del volto della madre nel monitor Pino si irrigidisce e dice con fermezza di non voler assolutamente ascoltare cosa la madre ha da dire. Maria ci prova ma lui risponde: “Io ho chiuso con lei, mi dispiace ma non la voglio neppure ascoltare…” – Ma perché, insiste Maria, non le vuoi dare soddisfazione? – “Ecco, brava! Vorrei che tu chiudessi.” – perché’ ti fa male anche vederla? – “Si”.

Le altre storie... Quasi felice

La busta si chiude ma Maria insiste – Allora metà è non darle soddisfazione e metà non soffrire tu? – “No, è solo odio, odio!” – Ma tu hai quaranta anni e sai quanti ne ha lei? Solo 55, ti ha avuto a 15 anni! – Pino accenna un sorriso incredulo e continua ad ascoltare – Secondo te a 15 anni una è una donna o una bambina? Tu sei sposato, ami tua moglie e credi nel matrimonio? Può capitare che una donna non ami più un uomo secondo te, si o no? – “Può capitare ma a lei sono successe troppe cose e non ne voglio parlare, la ringrazio ma vado via!” Pino, senza esitare un attimo di più, da la mano a Maria in segno di saluto e si allontana. Tutti sono letteralmente stupiti, compresa la conduttrice che si avvicina a Domenica e le dice che può provare ad andare dietro le quinte a parlarci,

Le altre storie... Quasi felice

non crede che servirà a molto ma almeno ci prova. Lo studio ora è in attesa…una lunga attesa, Domenica continua ad asciugarsi le lacrime, il pubblico è stranamente silenzioso, il tempo sembra non passare…finalmente Maria esce dal tunnel, la sua espressione non promette nulla di buono e dice: - Mi dispiace davvero tanto, continua a dire di no e che non ti vuol dare la soddisfazione di ascoltare le tue parole, è venuta anche sua moglie ma lui è irremovibile, l’unica cosa che ti concede e di dire comunque quello che vuoi, se ti va, ma non a lui. Così, forse le sentirà in televisione! –

Le altre storie... Quasi felice

Domenica, con gli occhi rassegnati chiede il perché, non si capacita e anche Maria non riesce a trovare più giustificazioni. “Ci ho provato e l’unica cosa che posso dire è che lui è la mia vita, che mi manca tantissimo perché io insieme a lui ci sono cresciuta, avevo 15 anni e con lui ho imparato pure ad amare, non posso più fare nulla, grazie perchè tu hai fatto il possibile.” Maria, impotente di fronte a tanta incomprensione, la congeda con sincera tristezza.

Gabri B.