C'e' posta per te

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Puntata del 23/01/16

Questa è la storia di Aldo che da tre anni non vede e non sente i suoi due figli. Maria racconta come se fosse Aldo a parlare: “Non riesco a comunicare con loro neppure per telefono, (www.mariadefilippi.it) se mi incontrano per strada voltano lo sguardo eppure io non sono un delinquente e penso di essere stato un buon padre ma ultimamente mi hanno negato anche di essere nonno. Ho saputo della nascita del mio primo nipote solo perché ho imparato a spiare su face book; il mio primo istinto è stato di mandare un messaggio a mio figlio per comunicargli che sarei andato in ospedale per conoscere il mio nipotino ma quando sono arrivato mia figlia e mio figlio hanno chiamato la vigilanza che gentilmente mi ha accompagnato all’uscita. Il motivo per il quale sono considerato un delinquente credo sia una scusa che mia figlia ha usato per allontanarmi da lei dopo che al suo matrimonio ho esagerato in alcuni atteggiamenti.”

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Continua Maria - Siamo al ricevimento del matrimonio di sua figlia, sono tutti allegri, tutti ballano…anche sua figlia, lui si sposta per guardare orgoglioso la sposa, tutti hanno un poco bevuto e lui si mette a ballare vicino alla mamma di suo genero e dice una frase infelice: “non ballarmi troppo vicino perché potrei metterti incinta”. Questa frase lui la dice ridendo pensando di suscitare l’ilarità degli altri ospiti ma la figlia lo fulmina con lo sguardo. Dai giorni a seguire la figlia non risponde più al telefono, fino a quando risponde suo genero che lo prega di non disturbarli più. Da quel momento sono passati tre anni e per quanto riguarda il figlio…si è allineato alla sorella! Ad una più attenta riflessione Aldo ritiene che con questo gesto sua figlia gli stia facendo pagare la sua separazione trovando una scusa per allontanarlo. Aldo si è sposato a 19 anni con una ragazza che gli (www.mariadefilippi.it) aveva proposto sua madre, lui viveva a Torino e lei in Sicilia, non si conoscevano e non si erano mai scambiati un bacio, lui non era innamorato e poco dopo il matrimonio il loro rapporto era come tra fratello e sorella, è così che comincia a tradirla.

Le altre storie... Una battuta inopportuna

I figli erano piccoli e non si accorgevano di nulla ma la sua ex moglie si, lui fu sincero, le disse che non era innamorato di lei ma che non voleva la separazione perché quella relazione extra coniugale sarebbe potuta finire. Le sue varie relazioni non sono mai finite, i figli ormai se ne accorgevano ma lui tornava sempre a casa e tutto il suo stipendio lo consegnava alla moglie perché non era sua intenzione lasciare la sua famiglia, consapevole di cosa vuol dire crescere senza un padre perché Aldo era rimasto orfano quando aveva 18 mesi ed è stato cresciuto solo dalla mamma. Il racconto prosegue - Arriva il momento della verità, la figlia Francesca lo affronta per chiedergli conto del suo comportamento e lui risponde: “Io non amo più tua madre ma c’è un rapporto sereno e non me ne voglio andare da questa casa, preferisco aspettare che voi siate grandi”. Ma nel 2000 incontra la sua attuale compagna, per lui non è motivo di separazione ma Francesca lo vede in macchina con lei e lo dice alla madre, così nel 2003 esce da quella casa con la richiesta di separazione della moglie.

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Attualmente vive con la sua nuova compagna,(www.mariadefilippi.it) i rapporti in questi anni con suo figlio Daniele sono sempre stati ottimi, quelli con Francesca altalenanti. Aldo ha chiamato questa trasmissione varie volte, una per dire che voleva esclusivamente vedere i suoi nipoti, poi anche per vedere i suoi figli perché sente la loro mancanza; Aldo ha un carattere molto diretto e “fumantino” per cui non ha mai smesso di scrivere messaggi ai suoi figli, ma più loro non rispondono, più lui si arrabbia fino ad arrivare sotto casa di suo figlio in anticipo rispetto all’orario di lavoro per vederlo uscire ma anche in quella occasione il figlio non gli rivolge la parola - conclude la conduttrice. Il postino Gianfranco si trova a Collegno (Torino) per consegnare la posta a Francesca e a suo marito Claudio, a Daniele e a sua moglie Valentina. Trova Daniele e Valentina nella loro abitazione, sono stupiti ma accettano gli inviti anche per Francesca e Claudio.

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Le due giovani coppie entrano in studio e scoprono nello schermo della busta chi li ha mandati a chiamare…se lo aspettavano e i loro sguardi non sono distesi: Francesca è la più emotiva e piange mentre il padre cerca di parlare: “Volevo solo dirvi, figli miei, che io sono una persona onesta, ho sempre lavorato ma soprattutto sono vostro padre e come tale mi sono sempre comportato e non riesco a spiegarmi come avete potuto trovare una scusa per non rivolgermi più la parola, senza nessuna ragione! Se esiste un problema si cerca di risolverlo come si fa nelle famiglie normali, ho sempre sperato che non vi succedesse mai quello che è capitato a me nella vita. Francesca, soprattutto tu, hai sfruttato una battuta stupida e banale per bisticciare,(www.mariadefilippi.it) ma cosa mi volete far pagare ancora, la situazione con vostra madre? Nella vita le cose bisogna provarle prima di giudicare! E poi da te, Claudio, proprio non me lo aspettavo, è stata una battuta con tua madre solo per ridere, io ti ho sempre trattato come un figlio! ”

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Il pubblico applaude mentre i quattro giovani fanno segno di diniego con il capo, la figlia piange mentre il figlio Daniele sorride quando viene attaccato dal padre per averlo cacciato dall’ospedale alla nascita del suo bambino “Perché lo avete fatto, solo per salvaguardare vostra madre? Ma io a lei non ho mai fatto del male, l’ho sempre tutelata ma non l’ho mai amata…che ci posso fare? Ma questo è un problema mio e di vostra madre, voi non c’entrate nulla, sono stato trattato come un delinquente della peggior specie quando sono un brav’uomo che va a testa alta in qualsiasi ambiente e tutti mi portano rispetto e speravo di poter ragionare con i miei figli perché questo bisogna fare in una famiglia.” Daniele esaspera ancor di più il suo sorriso ironico, ride delle parole del padre e Francesca piangendo dice: “Questa volta mi aspettavo delle scuse…non per la frase detta al mio matrimonio, ma per la vita che ci ha fatto passare”.

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Maria la interrompe per spiegarle e raccontarle tutto quello che le è stato detto (www.mariadefilippi.it) a aggiunge: - forse tuo padre non ha capito che il vostro rancore non è dovuto alla frase infelice che ha pronunciato al tuo matrimonio, quella era una battuta stupida che non giustifica la vostra assenza per tre anni, del resto non è stata la prima volta che tu Francesca sparivi e lui ti veniva a riprendere magari con approcci sbagliati, magari alzando anche le mani… “ Proprio questo era il suo modo di fare che ho deciso di eliminare dalla mia vita perché ho due bambini abituati a una serenità che non appartiene a lui e non ho più voglia di accettare certi comportamenti ma lui non capisce e non fa nulla per migliorarsi… io ho grandi problemi, sto cercando di correggermi perché gli assomiglio e non mi piace! ” risponde la figlia esasperata. Il figlio aggiunge: “Quando e venuto da me dopo avermi avvertito in modo molto “colorito” … direi che mi ha abbracciato nello stesso modo…!” Maria si rivolge ad Aldo: - E’ vero che usi sempre questi modi bruschi per approcciare con i tuoi figli?- - Si, ma solo quando sono molto arrabbiato e dipende da loro, solo da loro e dai loro atteggiamenti che ritengo di non aver insegnato ai miei figli…non assomigliano a me e io dico solo la verità.-

Le altre storie... Una battuta inopportuna

Daniele non resiste e risponde così: “Ma tu, invece di venire qui a chiederci scusa sei venuto ad insultarci, per quale motivo? Non sei stato un padre neppure quando mi hanno spaccato il naso, sei stato solo capace di aggredirmi invece di aiutarmi!” I toni tra padre e figlio sono sempre più aggressivi, gesti di rabbia e cattive parole volano tra i due fino a quando Maria interviene per sentire da Aldo che lui è innamorato dei suoi figli perché non sono nati per caso, lui li ha voluti. Ma i figli insistono che i suoi modi sono insopportabili, che è capace di svegliarsi una mattina e iniziare ad insultare chiunque gli capiti davanti senza accorgersene, tra Daniele e la sorella c’è un ottimo rapporto ma lui è stato capace di mettere zizzania anche tra loro. Il motivo per il (www.mariadefilippi.it) quale non gli parlano più non è stato l’episodio del matrimonio ma anni e anni durante i quali hanno dovuto soccombere alle sue “pazzie” e aggiungono all’unisono che la mamma è rinata da quando lui ha deciso di andarsene e che ritengono che lui ha un problema che potrebbe risolvere con l’aiuto di qualcuno perché dentro di sè ci sono certamente cose buone da tirar fuori e la figlia continua così: “ Lui non chiede minaccia, ed è per questo che lo abbiamo cacciato dall’ospedale quando è venuto a trovare mio fratello per la nascita di suo figlio” Aldo continua a non ammettere il suo brutto carattere dando dell’ incapace di intendere ai propri figli, non ammette i rimproveri che i due ragazzi continuano a fargli, non ascolta Maria…

Le altre storie... Una battuta inopportuna

insomma questa serata la sta vivendo senza riuscire ad uscire dal proprio mondo e dalle sue certezze, si scopre che in passato, durante una discussione, ha simulato addirittura un infarto per spegnere il litigio in famiglia…Maria non ci può credere e ride a questa ulteriore interpretazione di Aldo che continua così: “ Si, sono un attore, ho simulato un sacco di cose ma sono qui per chiedere scusa, ma dei vent’anni precedenti a questo episodio cosa si può dire…sono stato un buon padre anche sbagliando”. Non c’è tregua, i figli non gli credono e continuano a rimproverarlo per i suoi sbalzi d’umore, per le punizioni subite quando erano adolescenti e per quando si allontanava con le “signore” lasciandoli ad aspettare con una scusa qualsiasi. Aldo è imbarazzato ma continua a giustificarsi dicendo che la loro madre non l’aveva mai amata, ferendo ancor di più (www.mariadefilippi.it) l’anima dei suoi figli che insistono sul fatto che lui deve ammettere di essere una persona con dei problemi da risolvere se no…meglio non proseguire anche se sarà una sofferenza e Francesca aggiunge.

Le altre storie... Una battuta inopportuna

“Io non ce la faccio perché anche io ho dei problemi, come mio padre, e sto facendo di tutto per risolverli…soffrendo, anche lui si deve mettere in discussione e si deve far aiutare perché da solo non riesce a gestire il suo problema, come non avrei potuto fare io senza aiuto, ora sono incinta di 4 mesi e sono felice perché lo faccio per il bene dei miei figli ma lui non ci ha mai pensato e non sa come ci si sente con un genitore come lui” Maria colloquia con Aldo, cerca di rassicuralo dicendogli che anche se ha commesso tanti errori l’ha fatto sempre in buona fede e i figli questo lo sanno ma lo vorrebbero vedere più impegnato per cercare un nuovo comportamento, cercando di moderare i suoi toni e i suoi modi…e questo ci sta! E Maria aggiunge: - poi dei tuoi modi tutti abbiamo sorriso ma un conto è vederlo da fuori e un conto è viverlo tutti i giorni perché se tu parti sempre come se avessi ingranato la quinta con i tuoi figli diventa insopportabile, ti andrebbe di provarci diversamente? –

Le altre storie... Una battuta inopportuna

I ragazzi interrompono con uno STOP categorico, non accettano nessuna transazione senza che lui abbia intrapreso il suo percorso con una terapia per attenuare i lati del suo carattere come sta già facendo Francesca, Aldo accetta proponendo di andare insieme dallo psicologo, la figlia lo guarda, lo ascolta, è titubante vuole che il padre prenda l’impegno, davanti a tutta l’Italia e non risparmia battute acide quando Aldo risponde in modo pesante, lei non ha più alcuna intenzione di sopportare il brutto carattere del padre e se non andrà dal medico per lei può “telare” all’istante perché altri commenti e pensieri stravaganti del padre non sarebbe più in grado di sopportarli…sempre malizioso e pronto a guardare le donne! A Francesca le (www.mariadefilippi.it) risposte del papà mettono malumore, a dir poco, Maria insiste anche con toni seri e a volte ironici ma l’ultimo passo è dei ragazzi che decidono che fino a quando il padre non andrà in terapia, e comincerà a relazionarsi con loro in modo sereno, la busta non si può aprire, quando avrà fatto quello che deve, solo allora ci si potrà ripensare! La busta si chiude, i ragazzi escono e Maria si avvicina ad Aldo che commenta: “Peggio per loro…una cattiveria dietro l’altra, io ho sbagliato e forse è giusto che mi debba mettere in discussione, ma loro dicono solo bugie perché io sono un a persona onesta e corretta …ma va bene lo stesso e arrivederci a tutti!”


C' è Posta per Te su Witty Tv

Gabri B.