Amici

Amici 18 - Venerdì 18 gennaio

Marco
Marco

Dopo aver scelto chi schierare (Mowgly, Vincenzo, Tish e Alberto per Sparta, Alvis, Mameli, Miguel e Rafael per Atene) le due squadre possono decidere chi mandare in sfida, in caso di sconfitta, dell’altra squadra. La squadra Atene pensa sia più corretto mandare in sfida i più forti. Quindi dopo averne parlato scelgono Alberto.
La squadra Sparta invece fa un discorso diverso, non vogliono mandare né i più forti né chi è appena entrato. Per questo scelgono qualcuno che secondo loro deve “darsi una svegliata” per questo motivo nominano Daniel. Gianmarco lo mette a paragone con gli altri cantanti per far capire alla squadra che è quello che si sta impegnando meno degli altri.
Una volta presa la decisione la produzione mostra il ragionamento dell’altra squadra con il quale ha scelto chi mandare in sfida. Sparta guarda Atene in sala relax e Alberto riceve la maglia rossa. Poi è il turno di Atene che vede Sparta mandare in sfida Daniel, ma l’atteggiamento di Gianmarco ha infastidito Daniel. Anche Daniel riceve la maglia rossa. Dopo aver assegnato a entrambi le maglie rosse, le due squadre si riuniscono in sala relax. Daniel non aspetta e cerca di capire il ragionamento di Sparta, soprattutto vuole chiarire con Gianmarco alcune cose. Daniel non vorrebbe che passasse il concetto che lui non si impegna abbastanza.

Miguel e Rafael
Miguel e Rafael

Marco ha chiesto aiuto alla maestra Peparini. Oggi è in sala e ha proposto tre musiche per la sua coreografia, la maestra ne ha scelta una di queste tre (“Uproar” di Lil Wayne) e inizia a lavorarci. Dopo le prime prove, la maestra Peparini lo raggiunge in sala e gli chiede come si sente in questa coreografia, Marco non è convinto e non si sente benissimo. Veronica chiede di vedere la coreografia e gli consiglia di spingere meno e divertirsi di più in alcuni punti, deve pensare più ad essere stiloso. Ci lavorano un po’ insieme e alla fine gli consiglia di ballarla bene per se stesso e per dimostrare che non ha niente meno degli altri. Marco quando torna in sala relax si chiude in bagno a pensare. Rafael e Miguel sono in sala per lavorare alla coreografia comparata assegnata per lo speciale di sabato. Scelgono la musica e iniziano a lavorare (“Stay” di Zedd & Alessia Cara). Miguel racconta la storia che ha pensato e iniziano a buttare giù dei passi.
Stash ha assegnato a Tish ed Ahlana la stessa canzone “Rolling in the deep”. Mentre Tish sta lavorando al brano Stash la va a trovare per capire come sta lavorando, subito pensa che la tonalità che ha scelto sia troppo comoda per lei e non faccia esplodere abbastanza la canzone.

Tish
Tish

Tish non è convinta, una tonalità più alta la preoccupa ma il vocal coach Pino Perris e Stash le fanno uno scherzo dicendole che la riproverà nella stessa tonalità ma in realtà gliela mettono più alta. Tish pensa sia stato un colpo basso.
Stash dopo aver visto Tish, va da Ahlana per qualche consiglio tecnico. Ahlana ha paura di non arrivare a prendere le note più alte. La cantante quando rientra in sala relax parla con Giordana, è preoccupata perché non è abituata a cantare questo tipo di brani.
La maestra Peparini decide di incontrare Rafael in sala per conoscerlo meglio e per verificare la preparazione sulla coreografia che gli ha assegnato. Gli consiglia di essere meno impostato soprattutto nei passaggi, deve respirare ed essere più morbido. Lavorano un po’ insieme. Da questa settimana sono disponibili sulle maggiori piattaforme l’inedito di Mameli “Ci vogliamo bene” e quello di Alessandro Casillo “Perché non amici”. Clip inediti con intervista a Mameli e Alessandro Casillo.
Miguel è molto motivato e sta preparando la coreografia assegnata (“Dark Side” di Bishop Briggs) dalla maestra Peparini che lo incontra in sala. Parlano della coreografia,

Ahlana
Ahlana

il ballerino la esegue e dice che gli piacciono molto i movimenti e la dinamica della canzone. Poi la maestra chiede di vedere anche “Promettimi” (di Elisa) e gli chiede cosa pensa quando balla questo pezzo, Miguel dice che pensa alla famiglia. Veronica pensa che Miguel abbia avuto una forte crescita però deve continuare così e fare il passo oltre, anche se diventa sempre più complicato. Il ballerino ci tiene a fare bene la nuova coreografia e portarla sul palco al massimo.
Timor ha chiesto di incontrare tutti i ballerini in palestra per un’audizione in stile americano, gli insegnerà una coreografia per vedere come si impegnano e come imparano. Poi li divide in due gruppi e gli fa eseguire la coreografia appena imparata. Poi li convoca singolarmente per un’improvvisazione. Infine li richiama tutti insieme per fare a ognuno di loro un feedback. A Miguel dice che nel suo stile è tra quelli che lo fanno meglio ma non è entusiasta perché non sta ballando hip hop come vorrebbe, deve lavorare tanto e ampliare ciò che sa fare. A Vincenzo dice che nel suo stile è bravissimo e ha notato che è molto musicale. A Rafael dice che oggi ha visto che sentiva dentro di sé il groove, quindi possono sviluppare questa cosa insieme. A Mowgly dice che nel suo stile è al top e ha un’ottima musicalità però quando prova cose nuove lo vede perso e impaurito.

I ballerini
I ballerini

A Gianmarco dice che non capisce il suo punto di forza, è buono che un ballerino sia versatile però non eccelle a differenza degli altri nel suo e non pensa di lavorare con lui nella scuola. A Marco dice che non ha ancora capito chi è, pensa sia arrogante, non rappresenta il suo stile, è camaleontico sì ma manca l’essenza. E quando lavora non si impegna ad imparare nuove cose. Quindi anche per lui non c’è possibilità di lavorare insieme.