Amici

Amici 18 mercoledì 5 dicembre 18

I primi a entrare nella scuola sono Marco e Mowgly, per la lezione di classico. Mentre aspettano di iniziare la lezione ripassano un po’ di teoria e alle 7.30 vanno in palestra dove li attende l’assistente Alberto. Quando rientrano in sala relax trovano ago e filo per cucire le scarpette. Marco: “Me lo ha sempre detto mia madre di imparare a cucire”
Alberto in sala fa lezione di lirico, con Perris e il vocal coach. Dopo qualche esercizio vocale prova anche la celebre aria “La donna è mobile” dal Rigoletto. Poi chiamano Tish e provano il duetto sulle note di “There must be an Angel” degli Eurythmics.
La maestra Celentano decide di assegnare una nuova coreografia a Miguel, sarà un brano senza parlato ma solo strumentale per allenarsi sul conteggio della musica e non andare oltre con le parole. Se non la farà bene sabato non si potrà esibire. Inizia a lavorare la coreografia con assistenti e professionisti, si impegna molto ma incontra parecchie difficoltà, tanto al punto che interrompe la lezione e si mette a piangere. Poi in sala relax racconta, preoccupato, il tutto ai compagni.

Alberto e Tish
Alberto e Tish

Jefeo è in sala per lavorare al brano “Libertà” di Gaber ma ha qualche difficoltà a comprendere l’assegnazione che gli è stata fatta. Non sa proprio come approcciare al brano.
Sempre Jefeo incontra poi Stash in sala prove. Dopo una chiacchiera conoscitiva nella quale il trapper parla della sua volontà di utilizzare l’auto-tune nelle sue composizioni, l’allievo fa ascoltare la sua versione di “Libertà” (questa volta senza auto-tune) al docente che gli dà qualche consiglio. I due poi parlano dell’importanza di cantare anche le cover all’interno del percorso nella scuola di Amici. Mowgly sta preparando, assieme a Marcello un pezzo nel suo stile nel quale vuole raccontare quattro decenni di breakdance. Si sfoga un po’ riguardo alle lezioni di classico. Marcello gli consiglia di essere il massimo nel suo, deve spaccare in tutte le esibizioni.

Mowgly
Mowgly

Mowgly e Marco finita la giornata devono fare la lezione di classico. Tutti tornano in albergo tranne loro che aspettano fino alle 21.18 in sala relax. Poi inizia la lezione di classico, come al solito intensa e impegnativa con la professoressa Celentano la quale, dopo aver consegnato loro ulteriori dispense, chiosa: “Avete dolori? Bene! Quando avete dolori vuol dire che avete lavorato”



(Gli allievi di tutte le edizioni di Amici)

Domenico C.