Amici

Amici 16 10/03/17 Lo sconforto di Simone

In sala prove con la Peparini

Emanuel Lo
Emanuel Lo

Correlati

 

Emanuel Lo e Veronica Peparini tengono una lezione speciale ai ballerini e ai cantanti in sala relax, parlano del loro percorso artistico e delle esperienze passate; i due insegnanti rivelano di aver lavorato più volte insieme, la prima volta nel 1998 agli “Mtv Music Awards”, poi rispondono alle domande di alcuni allievi. Zerbi verifica il compito di Riccardo, come biglietto da visita ha scelto “E penso a te”, perché tra le cover assegnate è quella che lo rispecchia di più e gliela fa ascoltare; il docente ammette che cantare un brano di Battisti non è semplice, ma apprezza come Riccardo propone la canzone; il secondo brano scelto è il suo inedito “Diverso”, che lo mette più in luce dal punto di vista della maturità di scrittura e lo esegue davanti a Rudy; il terzo pezzo, per lui quasi un azzardo, è “La mia storia tra le dita”; il docente gli fa notare che, pur essendo cantautore, ha scelto due cover su tre e questo è positivo perché è segno di coraggio e maturità. Emanuel Lo osserva Sebastian e gli suggerisce di essere credibile in quello che fa perché a volte è altalenante nel racconto; l’allievo riconosce di non riuscire a lasciarsi andare e aggiunge che un suo grande difetto è la vergogna in sala prove; il docente lo invita ad usare la sala prove per sbloccarsi.

Veronica Peparini e Andreas
Veronica Peparini e Andreas

Michele è a lezione con Boosta, che lo invita a concentrarsi di più per essere una “bomba” sempre, perché ha come punti di forza la voce quando “spinge” e il timbro riconoscibile, ma a volte si perde nell’anonimato quando scende; l’allievo gli fa ascoltare un brano e al termine il docente non è soddisfatto dal punto di vista interpretativo e tecnico; Michele ricanta il pezzo e questa volta il professore apprezza, perché l’esecuzione è migliore della precedente. La Peparini chiama Andreas in sala per chiarire con lui cosa volesse dirgli qualche giorno fa, quando gli parlava dell’imminente arrivo dei coach, ai quali lo affiderà se lui andrà al Serale; l’insegnante è fiera del percorso che Andreas ha fatto e non vede l’ora che venga visto anche dagli altri lo sosterrà; il ballerino si emoziona, la ringrazia e la abbraccia. Lo Strego, già in maglia verde, canta “Il dj” davanti a Zerbi che verifica il suo compito e gli aggettivi scritti: “irriverente”, “affilato” e “oscuro”; l’allievo spiega il significato di questi aggettivi, poi precisa di aver scelto tre canzoni per mettere in risalto tutte le sue sfaccettature; il primo brano è “La costruzione di un amore”, una canzone che non avrebbe mai scritto perché parla d’amore e lui ha sempre avuto un rifiuto per questo argomento;

Lo Strego
Lo Strego

Rudy gli chiede di ascoltarlo, ma vuole che l’allievo canti il pezzo come se parlasse di sé; il secondo pezzo è l’inedito “L’impiegato”, che rappresenta il suo lato irriverente e la metafora della sua vita; il terzo brano è “Vita tranquilla”, perché Lo Strego in tante cose si rivede in questa canzone, avendo fatto sempre una vita non convenzionale. Kledi fa il punto sulle coreografie di Oliviero da mostrare ai direttori artistici; l’insegnante si complimenta con lui per il percorso fatto, poi lo invita a ripassare ballando i vari pezzi; il primo è su una canzone di Malika Ayane, al termine del quale il docente è soddisfatto, poi Oliviero balla due assoli, uno su un brano dei Coldplay e un altro su una canzone di Tiziano Ferro; Kledi gli consiglia di proporre ai coach il primo pezzo e gli lascia libera scelta per quanto riguarda gli assoli, convinto che Oliviero ce la possa fare e, se arriverà al Serale, farà una bellissima figura; l’allievo è contento del percorso fatto insieme al professore, perché ha imparato il modern, di cui non aveva mai fatto niente prima del suo ingresso nella scuola. Braga ascolta Shady, ma al termine la stronca, perchè trova brutta la versione e deve trovare una chiave diversa nella parte della strofa quindi, le fa fare degli esercizi fisici definiti “Cinque Tibetani”, da effettuarsi tutte le mattine sempre in ordine crescente con ripetizioni in multipli di tre;

Braga e Shady
Braga e Shady

l’allieva esegue il primo, vari giri su se stessa in senso orario, poi gli altri per terra. La Peparini incontra Simone e lo invita a “giocarsela” fino alla fine, pur ammettendo di avere ancora dei dubbi su di lui; l’allievo le dice di puntare sui coach per arrivare al Serale, poi balla, ma al termine ha un momento di sconforto e scoppia in lacrime perché non è forte come dovrebbe e si sfoga solo ballando; Simone balla un altro pezzo e al termine Veronica apprezza, questo pezzo gli riesce meglio e mette in risalto una parte di lui che lo rappresenta e che non è da sottovalutare. Garrison vuole vedere una Giulia “bella, divertente e sexy” nel passo a tre con due professioniste; dopo le prime prove, l’insegnante la invita a divertirsi di più, quindi dopo un altra coreografia in cui la esorta a far vedere più rabbia, il docente si emoziona perché l’ha vista più matura e il “frutto” del suo lavoro.

Michele B.