Amici

Amici 16 09/03/17 Liste per il Serale

Gli insegnanti e gli allievi decidono quali pezzi presentare ai coach

Cosimo e Titova
Cosimo e Titova

Correlati

 

Cosimo è preoccupato e teme di non arrivare al Serale, ne parla con la Titova, alla quale mostra la lista dei pezzi da presentare ai direttori artistici; l’insegnante lo vede in crisi mentre dovrebbe essere consapevole di partire con una marcia in più, poi nota che ci sono molti pezzi di altri insegnanti e meno di “latino”; di seguito gli fa ascoltare una musica lenta e lo invita a rilassarsi ballando e al termine sostiene che non gli manchi nulla per arrivare al Serale e possa essere uno dei migliori e ha molto apprezzato la sua esibizione – quasi ho pianto - e lo abbraccia calorosamente. Rudy prosegue nelle sue verifiche dopo il compito di classe assegnato agli allievi in cui chiedeva di scrivere tre brani che li rappresentassero e tre aggettivi che li caratterizzino come una sorta di “biglietto da visita” per i coach che dovranno decidere se sceglierli o meno; oggi è il turno di Giada, il primo pezzo è il suo inedito “Real woman” e ne spiega il significato commuovendosi; il secondo è “I can” di Beyoncè che parla di un lui e una lei, il primo non tanto “preso” sentimentalmente, la seconda al contrario innamorata; il terzo brano è “Million reasons”, che Giada vede come una metafora per dire che basta una piccola ragione per rimanere e proseguire il suo sogno;

Sebastian
Sebastian

al termine Zerbi dice solo “grazie e arrivederci” e Giada si chiede come mai non dia alcun giudizio, lui risponde parafrasando Battisti, “Lo scopriremo solo vivendo…”. Kledi chiama in sala Sebastian, è contento del lavoro fatto con lui, lo trova cresciuto non solo come ballerino ma anche come uomo e sceglie due pezzi che lo rappresentano da proporre ai coach; al termine, l’insegnante è entusiasta – Emozione pura, molto fiero e contento! – gli dice. Braga aveva chiesto agli allievi di dare una definizione alla parola intangibile, oggi verifica cosa hanno preparato; Mike pensa che sia una sorta di polvere magica che cosparge gli artisti, Riccardo collega la parola al concetto di empatia, per Lo Strego è la felicità che muove il mondo (anche se Braga gli fa notare che ci andrebbe pure la tristezza), per Michele è un’eclisse di sole, per Giada un mix tra sicurezze e insicurezze, per Rosario il sole che non si può toccare ma fa vivere, per Federica la personalità e per Shady la Terra e la Luna, l’esempio dell’attrazione. L’insegnante poi mostra l’utilizzo della campana tibetana per controllare il livello di accordatura dell’anima e invita gli allievi a provarlo; al termine, abbraccio collettivo e in bocca al lupo per tutti.

Vittoria
Vittoria

La Peparini prepara Vittoria per il Serale, arrivarci per la ballerina sarebbe un onore e una rivincita soprattutto con se stessa; l’insegnante sceglie alcune coreografie tra quelle già ballate e la fa esibire, al termine la trova “in formissima” e le augura il meglio. Riccardo fa ascoltare un brano a Braga, che gli fa notare che sbaglia tutti i “respiri”; l’allievo è indispettito perché la lezione è partita male ed è meglio finirla qui, l’insegnante lo rimprovera: “Non lo accetto, non te lo puoi permettere, non è un atteggiamento maturo” e cerca di farlo ragionare; l’allievo tenta di spiegare le proprie motivazioni, è fondamentalmente un po’ insicuro, ma il docente insiste, non si deve lasciare andare, perché ha le risorse, l’intelligenza, la creatività e un modo di esprimersi forte. Kledi sceglie i pezzi per il Serale per Giulia, che ha fatto secondo lui un buon percorso nella scuola; la ballerina si esibisce in alcuni e al termine l’insegnante apprezza e la invita a lasciarsi più andare. La Titova vuole che Andreas torni ad avere l’istinto dello scorso anno; il ballerino prova un tango e al termine l’insegnante è soddisfatta e gli dice che l’unica carta vincente è essere se stessi. Serena canta davanti a Di Francesco,

Serena
Serena

che le dà alcuni consigli per migliorare il brano, poi la invita a “non caricare troppo” quando si esibisce, perché enfatizza tutto ed è importante sapersi dosare. Rudy verifica Rosario da lui salvato sabato; l’allievo gli fa ascoltare alcune canzoni scelte per l’ammissione al Serale e l’insegnante lo aiuta, poi gli domanda se non gli dispiaccia scrivere canzoni e darle ad altri (come nel caso di “Infinite volte”, successo di Lorenzo Fragola); l’allievo risponde che si fa fatica, ma il pezzo non “muore” mai, perché lo si potrà sempre ricantare in altre occasioni.

Michele B.